Archivi tag: cronaca

Sulla Rotta dei Contrabbandieri

Dal presidente di Sportisola La Maddalena riceviamo il resoconto della regata ‘Sulla rotta dei Contrabbandieri’ disputata il giorno 16 e 17 nella acque delle Bocche di Bonifacio.

img-20161017-wa0019
“Come ormai da dieci anni, tra le (poche) onde delle limpide acque dell’Arcipelago maddalenino e con una giornata insolitamente calda e niente affatto ventosa, si è svolto il secondo appuntamento del tradizionale trittico di regate veliche autunnali : la regata denominata “Sulla Rotta dei Contrabbandieri”.
Il sabato 16 si è partiti da La Maddalena con arrivo a Bonifacio per le iscrizioni e gli omaggi ed i saluti degli amici corsi. Un’amicizia simbolica, che rappresenta non solo sport, ma storia, cultura e tradizioni di due popoli unici che gestiscono insieme, un tratto di mare esclusivo, come le Bocche di Bonifacio.
Alla manifestazione, oltre alle vele latine dell’Arcipelago, hanno partecipato imbarcazioni provenienti da tutta la Sardegna, in particolare da Sant’Antioco, Alghero, Porto Torres, Olbia e Palau. La manifestazione, organizzata sempre in maniera esemplare dall’associazione ‘Velieri in Vela latina’ del Presidente Enzo Dongu e, dall’associazione ‘Latina Mora’ di Bonifacio, ha visto domenica 17 ottobre , salire sul podio i vincitori delle categorie velieri e gozzi.
Ad offrire alcuni dei premi, quest’anno particolarmente preziosi e personalizzati, il Presidente dell’associazione ‘Amici dell’Arcipelago’ Marzio Rotta e il Presidente del ‘Panathlon Club’ Angelo Mangano .
Tra i velieri il podio spetta al veliero ‘Bebè’ dell’armatore maddalenino Dario Lorenzoni, che ha ricevuto dalle mani di Angelo Mangano, presidente del ‘Panathlon Club’ La Maddalena, una campana in bronzo, finemente incisa a mano.
Il 2 e 3° posto, rispettivamente del veliero ‘Santa Elisabetta’ di Di Meglio e il ‘Miriella’ di Luca Montella; sono stati premiati da Marzio Rotta, nella duplice veste di presidente del CVC Caprera e dell’associazione ‘Amici dell’Arcipelago’, con modelli di velieri.
Tra i gozzi, il podio spetta ad ‘Antioco Il Moro’, dell’armatore Radaelli, 2° ‘Santa Barbara’ di Porcheddu, e 3° posto al maddalenino Vincenzo Carrano con lo splendido ‘Mastro Mario’.
Le associazioni locali,i velieri in Vela Latina, il Panathlon Club e l’Associazione Amici dell’Arcipelago, in comunione per promuovere i valori sportivi e sociali, hanno omaggiato i sindaci di La Maddalena e Bonifacio, il presidente del Centro Velico Caprera, il presidente del Comitato S.M.Maddalena e gli equipaggi partecipanti.
L’appuntamento con le vele storiche si concluderà a novembre con la ‘Regata Dei Legionari’ a Porto Rotondo.
Il Presidente
Angelo Mangano”

Annunci

Il PCI e la vertenza sanità

Dalla segreteria del Partito Comunista de La Maddalena – sezione ‘Antonio Gramsci’ – riceviamo e pubblichiamo questa nota stampa sulla vertenza sanitaria dell’ospedale Paolo Merlo.

OpM

“Come ampiamente previsto, dopo le solite inutili rassicurazioni della Regione del recente passato, oggi assistiamo al progressivo smantellamento della struttura sanitaria maddalenina. Eravamo stati buoni profeti, quando per l’ennesima volta (30.07.2015) avevamo lanciato un accorato appello alla nuova amministrazione comunale, invitandoli a rinunciare alle “letterine e visite di cortesia a Cagliari” e cambiare “davvero”, cioè aprire una dura vertenza con Stato e Regione con conseguente proclamazione di uno sciopero generale.
Purtroppo si è proseguito con la solita linea del passato e accontentarsi di semplici parole rassicuranti e promesse senza niente di sottoscritto e documentato nella realtà.
Il progetto dei tagli all’ospedale civile di La Maddalena continua inesorabilmente e questo porterà all’obbiettivo di trasformare lo stesso in un Pronto Soccorso solo per gestire le urgenze per poi fare a capo ad Olbia. Una soluzione inaccettabile e da combattere da subito, invece di perdere tempo in chiacchere, riunioni fra amici, consigli comunali aperti e articoli di stampa, in quanto questa linea fino a oggi ha prodotto solo “aria fritta” e non solo riguardo il problema dei tagli alla sanità!
Nonostante si sia perso un altro anno e mezzo inutilmente, ribadiamo ancora una volta il nostro appello e proponiamo all’amministrazione comunale e a tutte le forze politiche,sociali e produttive la via della dura protesta con ogni mezzo lecito possibile.
Deve essere anche l’occasione per unificare le varie decennali vertenze ancora aperte e mai risolte o affrontate seriamente. Il Sindaco deve finalmente dare segni di vita reale, evitare di appiattirsi in posizioni di attesa perchè il tempo è abbondantemente finito come la pazienza dei cittadini, oramai stufi di subire senza mai reagire in modo concreto e tangibile.
Ribadiamo e ripetiamo: l’unica strada rimasta è quella della proclamazione di uno sciopero generale, se necessario anche a oltranza, senza paure e senza remore di nessun tipo. Inoltre valuteremo l’ipotesi di supportare questa richiesta con una petizione popolare per rafforzarla ulteriormente!
Questo tipo di protesta ha il potere e il dovere di organizzarla il Sindaco che rappresenta la nostra collettività senza distinzioni ideologiche, politiche ed elettorali, e in questo caso specifico, noi saremo al suo fianco senza tentennamenti e anzi lo auspichiamo per i seguenti motivi:
per dare un segnale forte allo Stato e la Regione Sardegna,
per unire le forze del paese e ritrovare l’unione necessaria, fondamentale per difendere gli interessi di tutti i maddalenini,
per rimettere in gioco tutte le altre vertenze ancora in sospeso e mai risolte,
per ridare dignità all’isola sempre più affossata e privata di ogni suo diritto.
Se vogliamo tutto questo e ancora altro di positivo nell’esclusivo interesse della collettività, forse siamo ancora in tempo per tentare di recuperare quanto perso e scippato fino a oggi, ma questa volontà deve partire senza indugi o strumentalizzazioni elettorali dall’amministrazione e tutto il Consiglio comunale che ha il dovere di unire e guidare il paese alla riconquista della dignità perduta!

MARCO POGGI
Segretario P.C.I. sez. ‘A. Gramsci’ La Maddalena”

Petraglia – Grassino e il Caprera serve sul piatto la vendetta all’Oristano

petragliaIl Caprera doveva ripartire dopo la sconfitta nella prima giornata di ieri tra le mura amiche del “Pietro Secci” le ragazze di mister Giorgi hanno interpretato una gara perfetta contro un avversario ostico come l’Atletico Oristano. Il risultato premia le padroni di casa del Caprera che grazie alle reti siglate nel primo tempo da Melany Petraglia (foto in alto) e Giulia Grassino (foto in basso) nel secondo tempo nonostante la rete dell’Oristano con Congia, hanno saputo soffrire e mantenere il risultato, ma soprattutto portare a casa i primi tre punti della stagione.

Primo gol stagionale con la nuova maglia per l’attaccante campano, che partecipa nel migliore dei modi alla “vendetta”, dopo l’eliminazione dalla Coppa, ai danni dell’Oristano.

“Per noi oggi era importante vincere e dimostrare il nostro valore. Era una partita molto sentita e attesa perché era un derby, inoltre mancavano diverse giocatrici importanti come Cutillo e Lupo, ma tutte noi abbiamo disputato una gara di carattere e personalità”, dichiara Petraglia che poi si sofferma sulla prima rete in campionato.

“Ogni volta che si fa gol è un’emozione indescrivibile, poi soprattutto nel derby. La vittoria di oggi vale il doppio perché è un derby e le vittorie in questi casi hanno un sapore diverso. Spero di poter continuare a far bene con questa maglia per togliermi delle belle soddisfazioni. Intanto mi godo il gol e la vittoria all’esordio in casa”.

 

Caprera – Oristano 2-1

Reti: 20’ Petraglia, 42’ Grassino, 48’ Congia

Caprera: Soldi, Careddu, Livoti, Sau, Tosi, Comai, Martiradonna, Verro, Carboni (44’ Tedde), Petraglia, Grassino. All. Giorgi

Atletico Oristano: Fazio, Pinna, Esu (89’ Podda), Tola E., Ledda, D’Ancona, Tola V. (60’ Mattana), Congia, Pieri, Carta, Deriu. All. Secci

Ammonite: Pieri (O), Tosi, Martiradonna

Arbitro: Ruben Celani di Viterbo

Assistenti: Pietrina Fois di Nuoro e Giuseppe Sanna di Olbia

grassino

 

Caprera, dopo la Coppa Italia, di nuovo in campo contro l’Atletico Oristano

caprera-calcio-28-09-16

 

Dopo la sconfitta sul campo dell’Amicizia Lagaccio, il Caprera affronterà nel giro di poche settimana per la terza volta l’Atletico Oristano. Quest’ultima l’ha eliminata dalla Coppa Italia, pareggiando (1-1) all’andata per poi vincere nella gara di ritorno per 5-0. Le due formazioni che hanno cambiato pelle in questa stagione ormai si conoscono e per questo le ragazze di mister Giorgi non vorrà commettere gli errori commessi nella gara di ritorno.

Non saranno della gara le infortunate Cutillo e Lupo in attesa dell’entità e dei tempi di recupero per i rispettivi infortuni al ginocchio patiti proprio nella gara con le cugine dell’Oristano. Farà coppia con Grassino in attacco Petraglia che si è ben comportata all’esordio contro l’Amicizie Lagaccio.

La gara tra Caprera e Atletico Oristano è stata anticipata alle 14.00 per venire incontro ad alcune esigenze della formazione ospite.

 Domenica 9 ottobre 2016 – Seconda Giornata (ore 15) Girone A Novese-Juventus Torino (Luca Calvi di Bergamo) Molassana Boero-Musiello Saluzzo (Michele Baschieri di Lucca) Caprera-Atletico Oristano ore 14 (Ruben Celani di Viterbo) Lucchese-Amicizia Lagaccio (Silvia Gasperotti di Rovereto) Torino-Alessandria (Luca De Angeli di Milano) Ligorna-Empoli Ladies (Edoardo Papale di Torino)

 

[Fonte: Ufficio stampa Caprera]

Wirun

wirduemilasedici

Anche quest’anno, con l’approssimarsi del 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, La Maddalena si tingerà di rosa e di rosso : i colori del Women in Run.

Se ne occuperà sempre Sportisola ASD, una società sportiva che ha un vezzo particolare : avere il direttivo composto esclusivamente da donne: donne che lavorano, accudiscono i figli, preparano la cena e non bruciano più il reggiseno, ma che sono impegnate attivamente nella vita sociale del paese, che propongono, organizzano e cercano di proporre un progetto innovativo di sport all’aria aperta a vocazione sociale.

E come lo scorso anno, Sportisola, attraverso una serie di manifestazioni, si occuperà della brutta parola  “femminicidio”, coniata nel 1992 per dare una  giustizia alle centinaia di casi che si ripetono e perpetrano ogni anno a danno di mogli, sorelle, madri, figlie, fidanzate e compagne;

le giornate maddalenine del Wir (WOMEN IN RUN), aderiranno al progetto nazionale che parte da una associazione milanese la Women in Run asd e che viene supportato dalla onlus ACTIONAID, e che promuove l’organizzazione di  Flash mob nazionali in più di 60 città in Italia e con migliaia di partecipanti attraverso il  sito internet, le pagine social, i gruppi di lavoro ecc.

Il progetto locale WIR , gestito attraverso Sportisola Asd, comprenderà la classica manifestazione podistica che si terrà contemporaneamente in tutta Italia il 20 novembre (corsa non competitiva di 5 Km), ed una serie  di eventi culturali collaterali ,che, quest’anno, vengono associati  al filo conduttore della donna sarda.

Si partirà con la presentazione ufficiale il 29 ottobre in salone consiliare, mentre dal 10 novembre ci saranno giornate dedicate allo sport, con corsi e attività gratuite per tutti i partecipanti, che verranno inseriti nel calendario web sul sito www.sportisola.it.

Un intermezzo culturale, il 14 novembre, sarà in Biblioteca con Donnavventura , serata dedicata alla Dottoressa Graziella D’Angelo, con letture, ricordi e poesie.

Durante i dieci giorni di novembre scelti dall’organizzazione e, partendo da un’idea della docente Sabina Biddau, , tutte le manifestazioni verranno accompagnate, per gentile concessione della Signora Valentina Casalena Parodi, dalle canzoni di Andrea Parodi, storico leader dei Tazenda, scomparso nel 2006 : brani, personaggi, storie,con i loro valori ed i significati  che completeranno le storie di donne sarde, famose e non, protagoniste degli  eventi.

In particolare dal 14  al 20 novembre pv ,si potrà visitare la MOSTRA ICONOGRAFICA : Attraverso la collaborazione della Cooperativa Mimosa, una quindicina di ragazzi maddalenini diversamente abili, predisporrà  una serie di elaborati grafici dipinti a mano e raffiguranti scene di vita in Sardegna, arti e tradizioni che si fondono e coinvolgono i partecipanti e gli spettatori, accompagnati dalle note melodiose delle canzoni in lingua sarda di Parodi,cantautore prematuramente scomparso dieci anni fa , una mostra interattiva ricca di contenuti :dalle foto realizzate da 6 promettenti fotografi maddalenini, ai video testimonianze, poesie ed i balletti delle etoile delle scuole di  danza locali.

La mostra verrà presentata in anteprima nella storica location del Forte Carlo Felice il giorno 13/11   e, successivamente allestita nell’atrio del Municipio in Piazza G.Garibaldi fino al 20 novembre.

La novità 2016 è il CALENDARIO WE.MEN :  24 uomini, di tutte le età , razza, estrazione sociale , che hanno in comune e ,vogliono comunicare, l’amore per le donne, saranno immortalati in 12 scatti a firma  di 6 fotografi

Le foto saranno presentate in salone consiliare e successivamente inserite in un calendario per il 2017, i cui proventi di vendita, verranno interamente devoluti a Prospettiva Donna, la storica associazione olbiese che da anni si occupa di tutelare le donne vittime di violenza familiare.

A complemento delle manifestazioni, inoltre, il 18 novembre verrà presentato un tavolo di lavoro/dibattito partecipazione di Maria Francesca Chiappe, giornalista e scrittrice che si è occupata della stesura di un libro su Dina Dore, vittima di uno dei più efferati uxoricidi degli ultimi anni.

A presiedere sarà presente Maria Pia Zonca, Assessore Comunale alle politiche sociali, coadiuvata dalle quote rosa dell’Amministrazione Comunale, in particolare Emilia Malleo e Roberta De Marzo , che, hanno da subito sposato l’organizzazione del WIRUN; moderatrice sarà  Patrizia Desole , storica Presidente di Prospettiva Donna, e saranno presenti psicoanalisti e consulenti ,che daranno indicazioni, consigli e linee guida per tutte le donne che hanno necessità di aiuto.

La Manifestazione sportiva, invece, avrà luogo il 20 novembre dalle ore 10.00 con partenza ed arrivo in Piazza G.Garibaldi : 5 km corsa, 3 km camminata, pacco gara con t shirt rossa o fucsia, i colori sociali del Women in Run, scalda collo e prodotti degli sponsor, a seguire premiazioni e rinfresco.

Saranno premiate la 1° e l’ultima donna di entrambe le gare, la partecipante più giovane e la più anziana.

Medaglia ricordo per tutti i partecipanti.

Per info ed iscrizioni www.sportisola.it o mail to sportisolamaddalena@gmail.com o 3477284654

 

Festa di solidarietà a Moneta

La tavola rotonda della Solidarietà oggi 11 agosto 2016 in Piazza Don Riva a Moneta La Maddalena. 
 
Renato Costa  di Genova della Comunità Sant’Egidio ha raccontato che da un esperienza di aiuto ad una comunità francescana che distribuiva panini  ad 11 persone sono arrivati a 100 e  ad oggi che distribuiscono  400 pasti per 4 giorni a settimana.
 
Dino Impagliazzo, orgoglio maddalenino che vive a Roma, da un caffè offerto alla stazione ad un barbone oggi distribuisce 250 pasti tutti i giorni al più bisognosi.
 
Giovanni de Marcus di Sardegna Solidale, una rete di 1700 associazioni che operano  nel territorio Sardo, ha ringraziato pubblicamente la nostra associazione di protezione civile che gestisce il centro umanitario del Comune.
 
Il Sindaco Luca Montella ha ricordato il grande Don Riva  e la sua opera fattiva e ha descritto l’attività del centro umanitario comunale in relazione alla distribuzione di beni di prima necessità.
 
WhatsApp Image 2016-08-11 at 20.10.32Una bella festa della Solidarietà…..

V° Motoraduno Isole di La Madfdalena-Caprera

motoraduno_1motoraduno_2
Un fiume lento quello scaturito da Piazza Umberto I e sfociato sul sagrato della chiesa di Santa Maria Maddalena, straripando nelle vie del centro cittadino prima, lungo la strada Panoramica poi, nell’assolata mattinata della scorsa domenica 31 luglio 2016… Un fiume gorgogliante di clacson festosi, traboccante di carene colorate, il tutto tra lo scintillio abbagliante di centinaia di carrozzerie cromate.
Quattrocentododici i centauri, convenuti da ogni parte della Sardegna, ufficialmente iscritti alla quinta edizione del “Motoraduno Isole di La Maddalena – Caprera”, quello che da cinque anni a questa parte è diventato ormai un appuntamento fisso per tutti gli appassionati dei motori su due ruote.
La tradizionale “passeggiata” e la benedizione dei caschi rappresentano solo il momento conclusivo a suggello di una “Bike Week” intensa e veramente impegnativa per il Motoclub maddalenino. Dalla parata delle Vespe d’epoca in piazza Giuseppe Garibaldi la sera del 27 luglio, in onore del Settantesimo anniversario della nascita della due ruote più amata della Piaggio, all’esposizione delle motociclette da strada nella via Nazionale a Palau, fino allo spettacolo musicale in piazza Umberto I di sabato 30, animato dalle quattro band maddalenine delle Isole Intermedie, dei Red Stone, de Il Palco della musica e dei Nuova destinazione, fino a tarda serata, e culminato nell’avvincente esibizione mozzafiato di tre stuntman isolani d’eccezione, Hell Mike, Giampaolo Sassu e Salvatore Uragano Vinci, che, nella più totale sicurezza, hanno stupito, incantato ed emozionato con trick, acrobazie, impennate e stoppate, un pubblico curioso e numeroso, assiepato lungo le transenne, all’uopo disposte in piazza.
Successo logistico e organizzativo ancora una volta, dunque, per i membri del Motoclub maddalenino, Cristian Contu, Nicola Iuliucci, Fabrizio Massicci, Massimo Porcu, Nicola Sanna ed Emiliano Zizzu, che hanno espresso grande approvazione per il traguardo quantitativo e qualitativo raggiunto anche quest’anno.
“Stiamo crescendo!”, ha constatato soddisfatto il direttivo, “ma molto ancora si può e si deve fare, non solo per la manifestazione in se stessa, ma soprattutto per la nostra isola. Il periodo in cui si svolge, il mese di luglio, è al centro della stagione turistica maddalenina e sarebbe una grossa conquista per la nostra associazione riuscire a trasformare un evento di promozione sportiva anche in un importante richiamo per il turismo, alla luce di tutto l’indotto che ruota attorno al Motoraduno. Non è un caso infatti che tra gli sponsor dell’evento numerosi siano gli operatori nel settore turistico, dei trasporti e della ristorazione, cui va tutta la nostra gratitudine.”
Profonda riconoscenza va doverosamente all’Amministrazione Comunale che, come sempre, ha patrocinato l’evento, alla Compagnia Delcomar, a HDI Assicurazioni, al Rotary Club e a tutti quanti hanno collaborato, ciascuno secondo le proprie abilità e capacità, alla buona riuscita di un così grande evento. Ad Majora!

[A cura di Margherita Scarpaci]

Nasce il nuovo P.C.I.

Dalla segreteria della sezione del Partito Comunista Italiano – A. Gramsci – La MaddaNuovo Pci immaginelena, riceviamo e volentieri pubblichiamo:

“Il congresso del 26 Giugno scorso a Bologna, ha sancito la costituzione del P.C.I. dopo 25 anni dal suo scioglimento. La sezione locale del PDCI ha seguito e partecipato attivamente alla nuova costituente comunista, con conseguente cambio del nome e simbolo nell’attuale PCI.
La nostra linea programmatica è semplice e chiara: ritorno della sovranità monetaria e finanziaria, salvaguardia dei servizi pubblici contro la privatizzazione selvaggia applicata dai governi neoliberisti, chiusura totale nei confronti del PD renziano e i suoi stretti alleati, più Stato e meno privato, dura opposizione al governo Renzi artefice della distruzione dello stato sociale, della sanità, della scuola, dei diritti dei lavoratori, dei pensionati, e adesso, stravolgimento della Costituzione e nuova legge elettorale liberticida.
I nostri valori e ideali sono quelli della tradizione storica dei comunisti italiani, padri della Costituzione e della Repubblica nata dalla Resistenza antifascista, per questi e tanti altri obbiettivi abbiamo bisogno della partecipazione di tutti i cittadini che ancora oggi si riconoscono in questi ideali di libertà e democrazia contro i poteri forti e occulti che si sono impadroniti del potere con metodi e leggi anticostituzionali.
Riguardo la situazione locale, il PCI si colloca in forte contrapposizione all’attuale amministrazione comunale di matrice “centro-destra” mascherata da lista civica, che pone come priorità la politica dell’apparenza e della futilità, ignorando completamente le reali emergenze come la crescente disoccupazione e il forte disagio sociale di chi vive in condizione di estrema povertà. Anche a La Maddalena è necessario costituire un forte fronte popolare che sia in grado di ridare speranza e opportunità a una città oramai alla deriva e per troppo tempo male amministrata.
Dobbiamo essere pronti per rispondere in modo adeguato e tempestivo alle scadenze elettorali nazionali, regionali e locali. Per ridare la giusta credibilità alla sinistra e ai comunisti, oggi è necessario evitare compromessi con chi, ieri e oggi, ha condiviso e votato le disastrose amministrazioni e/o governi, che hanno portato alla fine dello Stato, oramai senza potere decisionale e finanziario.
La sfida è dura ma altrettanto importante, abbiamo bisogno di uomini e donne che oggi delusi e sfiduciati, pur essendo comunisti e di sinistra, sono rassegnati all’astensionismo e al qualunquismo. A quest’ultimi rivolgiamo un accorato appello: unitevi e partecipate alla vita politica del PCI, senza di voi continueremo a non contare nulla e subire quanto succede ancora oggi, ora abbiamo ricostituito lo strumento giusto, e farlo funzionare positivamente dipende solo da tutti noi!
Infine teniamo a precisare che per favorire tale processo di ricostruzione, raccoglieremo adesioni e iscrizioni presso appositi gazebo disposti nelle piazze del paese, organizzeremo assemblee e riunioni con i cittadini, per ascoltare le loro esigenze e priorità, perché il PCI deve tornare ad essere un partito per la gente e che vive tra la gente, senza distinzioni di nessun tipo, per la rinascita di una società di liberi ed eguali.

Marco Poggi”

Il miracolo di S. Maria Maddalena

Dal Comitato festeggiamenti ‘Santa Maria Maddalena e Betata Vergine Maria’, classe 1965, riceviamo e pubblichiamo.

IMG_20160425_131442 Madonna

“Anche l’ultimissimo impegno del Comitato Festeggiamenti Santa Maria Maddalena e Beata Vergine Maria – Classe 1965, è stato assolto nel migliore dei modi.

Il 23 Luglio il mitico Comitato ’65 ha organizzato, in occasione della donazione alla Parrocchia del quadro raffigurante il Miracolo di Santa Maria Maddalena, una serata all’insegna della cultura, dell’arte e della simpatia.

La presentazione dell’opera ha avuto luogo, alla presenza di tanti appassionati della nostra cultura, presso la sala Consiliare del Comune, gentilmente concessa dall’Amministrazione Comunale.

Relatore il preparatissimo Prof. Toni Frau, un’eccellenza in materia, lo studioso orgoglio degli isolani, Presidente del Centro Studi e Documentazione biblio iconografica magdalenica.

L’illustrazione del quadro, precisa e puntuale, oltre ad interessare il pubblico presente, ha stimolato la curiosità di tutti, impazienti di prendere visione dell’opera temporaneamente posizionata sul sagrato della Chiesa, opportunamente coperta con un drappo.

Per aggiungere un tocco di classe e di simpatia alla serata, il Comitato ’65 ha inserito un evento speciale nel programma, organizzando l’esibizione del Coro “Insieme per il Domani“ con “La musica arriva al cuore di tutti”.

Il pubblico, deliziato dalle voci dirette dal maestro Vincenzo La Cava, non è riuscito a contenere l’entusiasmo e quindi via con i tantissimi applausi e fragori di consenso.

Durante l’esibizione, approfittando di una pausa del coro, è stato scoperto il quadro. Apprezzatissimo da tutti per la pregevolissima fattezza e per il suo contenuto storico-religioso.

Il Parroco Don Domenico ha quindi benedetto l’opera ringraziando sentitamente il Comitato ’65, tutta l’organizzazione e complimentandosi con l’autore, l’artista Marilena Rocca, visibilmente emozionata.

Il Comitato Festeggiamenti Santa Maria Maddalena e Beata Vergine Maria – Classe 1965 ringrazia di cuore Don Domenico per l’opportunità concessa di provare quell’emozione unica di averne fatto parte. Ringrazia l’Amministrazione Comunale per essere sempre presente a tutti gli appuntamenti importanti. Oggi con il Presidente del Consiglio Comunale Roberto Ugazzi. Il Prof. Toni Frau e il suo Centro Studi e Documentazione biblio iconografica magdalenica. La Prof.ssa Giovanna Sotgiu per la preziosa collaborazione prestata per l’organizzazione dell’evento. Il Comitato ’66 per l’importante contributo accordato. All’artista Marilena Rocca per la sua professionalità. Al Coro “Insieme per il Domani“ ed al Maestro Vincenzo La Cava, per la bravura, simpatia, professionalità e disponibilità. All’amico Simone Salvato per il significativo appoggio, senza il quale difficilmente si sarebbe ottenuto il successo conseguito. Un grazie di cuore a tutti i presenti”.

Aiutiamo l’Ilvamaddalena

Ilvamaddalena

Le vicende giudiziarie che in questi ultimi tempi hanno visto protagonista l’ex presidente del sodalizio, hanno posto alla dirigenza della società maddalenina dei seri problemi per quanto riguarda l’iscrizione della squadra al prossimo campionato di eccellenza, per altro vinto con merito. Il destino della squadra è ora legato all’intraprendenza della dirigenza pro tempore, ma, in ultima analisi, alla possibilità di potersi iscrivere al prossimo campionato. In parole dure, ma vere, la società ha bisogno sì del s0stegno dei propri tifosi ma soprattutto del sostegno finanziario di tutti per poter andare avanti. Lo scorso 13 luglio la società si è rivolta al sindaco Luca Montella per poter ottenere qualche aiuto in merito. Il sindaco, oggi, ha fatto un appello pubblico con una lettera che integralmente riportiamo:

A tutti i consiglieri Comunali
A tutti gli sportivi appassionati
A tutti gli imprenditori isolani
 La Maddalena, lì 16.07.2016
OGGETTO: associazione sportiva dilettantistica Ilvamaddalena
Gentilissimi,
è con vera preoccupazione che ricevo la comunicazione dalla associazione Ilvamaddalena datata 13.07.2016, con la quale viene descritta una posizione di stallo che – alla luce degli ultimi avvenimenti – mette in serio pericolo l’iscrizione della società al prossimo campionato di Eccellenza.
Dopo l’ultima promozione, sarebbe davvero inaccettabile che la gloriosa bandiera che dal 1903 porta i colori isolani possa ammainarsi per sempre.
Non entro, né potrei, nell’argomento relativo alle cause che hanno portato a tutto ciò, atteso che della materia se ne occuperanno, semmai, altre autorità.
Ciò non toglie che, nel momento del bisogno, occorra immediatamente voltare pagina.
E’ per questo che faccio appello al direttivo, ai soci, a tutti gli sportivi, agli altri enti ed alla nostra classe imprenditoriale, da sempre sensibile e pronta, a partecipare fattivamente alla riunione che si terrà nella casa comunale – sala consiliare – il giorno 18.07.2016, alle ore 18,30 per ricercare tutti insieme le soluzioni.
Nell’auspicio di una massiccia partecipazione, prego tutti gli organi di stampa di dare la massima diffusione.
Salviamo l’Ilvamaddalena!
Vi ringrazio.
Il Sindaco
Luca Carlo Montella