Archivi tag: la maddalena

Comitato ‘Risarcire La Maddalena’

Comitato “Risarcire Maddalena”. Campagna contro i responsabili istituzionali dei danni ambientali ed economici causati dal mancato G8 de La Maddalena

Parte la raccolta di firme per l’azione legale e la richiesta di procedura d’infrazione alla Commissione europea.
Bonifiche, riconversione dell’intera area, gestione diretta dell’amministrazione comunale maddalenina, taglio verticale dei prezzi dei trasporti, candidatura de La Maddalena per il G8 2017

Come il peggior pirata della strada, lo Stato italiano ha prima investito La Maddalena con la promessa di uno sviluppo turistico ed economico per l’isola e poi, crollata l’illusione e creato un danno ambientale, economico e sociale incalcolabile, è scappato lasciando macerie. Questo è stato il mancato G8, ultimo atto di una lunga serie di inganni, per la popolazione di una delle più belle isole del Mediterraneo: una promessa di rilancio turistico ed economico franata miserevolmente e un’intera popolazione lasciata sola a pagare lo scotto di questa spudorata retromarcia. Ad oggi, salvi alcuni interventi “spot” niente è più stato fatto. Il Mita Center e tutti gli altri edifici versano in stato di totale abbandono e l’area a mare attende bonifiche mai realizzate.
Governo, Regione Sardegna e Comune di La Maddalena devono rispondere sui modi in cui sono stati implicati nell’intera vicenda. Da qui nasce la volontà del comitato “Risarcire Maddalena”, che vede insieme Italia Nostra, ProNatura e singole personalità, di intraprendere un’azione legale che dia un nome e una giusta punizione ai responsabili, e di farlo coinvolgendo l’intera cittadinanza di La Maddalena attraverso una raccolta di firme e adesioni a sostegno della Petizione “contro lo Stato per il danno ambientale ed economico provocato dal mancato G8”.
Ma quale risarcimento per La Maddalena?
Le bonifiche sono il primo punto nell’elenco di atti necessari a sanare una così grande inadempienza, poiché coinvolgono, oltre che il bene naturalistico de La DMaddalena con la sua possibilità di rilancio sul mercato internazionale del turismo sostenibile, anche la salute dei suoi cittadini, colpiti, non si sa bene fino a che punto, dall’inquinamento dell’intera area a mare e a terra.
Il secondo passaggio necessario a sanare il danno riguarda la riconversione, valorizzazione e rilancio dell’intera area G8 trasformata in moderno polo nautico e cantieristico, riportando il bene nelle mani della cittadinanza con il ritorno ad una gestione diretta da parte dell’amministrazione comunale maddalenina.
Ma per un rilancio turistico duraturo ed una piena ed efficace valorizzazione cantieristica è necessario agire sui prezzi proibitivi dei trasporti che dissuadono qualsiasi buona intenzione a visitare l’Arcipelago e che mortificano i movimenti di turisti e pendolari. Non cercare di calmierare i costi dei traghetti pregiudica qualsiasi progetto di sviluppo locale e rende vano l’impegno di chi sull’isola contribuisce, con attività turistiche e di commercio, all’economia della città.
Questa richiesta, dunque fa parte, di diritto, dell’elenco di proposte che il Comitato avanza per un giusto risarcimento del danno.
Stabiliti i punti imprescindibili, il Comitato candida La Maddalena ad ospitare il G8 del 2017, ritenendo la cittadina in cima alla lista dei luoghi idonei, visto il fatto che già in passato, era stata scelta per ospitare i Grandi della Terra.
Per il Comitato “Risarcire Maddalena”: Enza Plotino, Lucia Spanu (Italia Nostra), Tommaso Gamboni (ProNatura), Gabriele Rabuini, Veronica Corso.
Hanno già aderito all’iniziativa: Italia Nostra, ProNatura, Greenitalia, Anna Donati, Monica Frassoni, Paolo Maddalena, Edo Ronchi, Francesco Ferrante, Paola Gargiulo

La Maddalena 6 novembre 2014
Enza Plotino
giornalista ambientale
cell.3471541463

Annunci

Il Caprera Calcio in attesa dell’Oristano

Dopo il punto conquistato in trasferta, le ragazze del Caprera hanno lavorato duro per prepararsi alla sfida di domenica e cercare di fare i primi punti in casa. Infatti domenica sarà una giornata particolare per il Caprera che ospiterà la prima in classifica, che risulta essere l’Oristano, ma sopra tutto perché sarà un derby si quelli che lasciano il segno per diversi motivi. Intanto la rivalità, seppure sportiva, e poi la gran voglia  di vincerlo per entrambi. Sarà questa la chiave si svolta del match che deve prevalere, per dare modo ai tifosi, che si spera arrivino in tanti, di poter assistere ad un incontro che sia agonistico degno di un derby e non fuori dalle righe. Il mister Fermanelli ha puntato per tutta la settimana a far capire alle ragazze  l’importanza della gara, ma anche quella  del risultato che potrebbe influire sul prosieguo del campionato. Purtroppo allo stesso mancherà qualche pedina chiave della formazione isolana con la defaillance di Mannoni e Brazzarola che sono indisponibili da diverse settimane per infortunio, mentre Tosi e Folino pur non essendo al massimo della condizione, potrebbero dare un supporto notevole anche nella seconda parte dell’incontro, come pure Dalu, che  ha qualche problemino, ma che  darà senz’altro il suo apporto  come tutte le altre. Ma essendo derby  questi timori dovrebbero essere superati perché il fascino per lo stesso rinvigorisce le forze e le speranze  di far bene.

Appuntamento al Pietro Secci, domenica 9 novembre 2014, h. 14.30.Caprera Calcio

Dalla società Telecom Italia riceviamo e pubblichiamo

PROGRAMMATO UN INTERVENTO DI RIPARAZIONE DEL CAVO SOTTOMARINO IN FIBRA OTTICA  TRA LA MADDALENA E SASSARI

 

Sassari,26 giugno 2014

 Telecom Italia informa che nella notte tra venerdì 27 e sabato 28 giugno sarà effettuato un intervento di riparazione del cavo sottomarino in fibra ottica  situato tra La Maddalena e Sassari.

 Si tratta di un’attività di manutenzione straordinaria della rete di Telecom Italia per garantire la massima efficienza dei collegamenti telefonici e di trasmissione dati, che verrà effettuata con l’ausilio  della nave posacavi Teliri.  

Al fine di limitare l’impatto dei lavori sulla funzionalità dei servizi telefonici delle aree coinvolte, Telecom Italia ha previsto un’attività di reinstradamento dei flussi trasmissivi grazie alla quale saranno possibili solo parziali limitazioni dei collegamenti ADSL e del traffico dati sugli impianti di telefonia mobile. Disagi potranno riguardare parzialmente anche la trasmissione in fonia.

 In particolare, si segnala che l’Ospedale presente sull’isola sarà protetto con un reistradamento in ponte radio , garantendone quindi il normale funzionamento.

 L’azienda fa presente che l’intervento, della durata compresa tra 48 e 72 ore, si svolgerà in mare aperto e che il completamento dello stesso sarà subordinato alle condizioni meteorologiche e marittime.

La Prefettura di Sassari e le autorità locali sono state preventivamente informate.

 

Dalla Capitaneria di Porto riceviamo e pubblichiamo

 

ORDINANZA N. 67/2014

 

Il sottoscritto, Capitano di Fregata (CP), Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di La Maddalena, VISTA

la propria Autorizzazione n. 65/14 relativa all’attività di manutenzione del pontile sito in località Cala Balbiano, Comune di La Maddalena, per i giorni compresi tra il 25.06.2014 ed il 03.07.2014;

 

VISTI

gli atti d’ufficio e, in particolare, che per i lavori in parola verranno impiegati gli OTS Damjano DEIANA e Francesco DIANA, rispettivamente iscritti al n. 10 e n. 16 del proprio Registro dei Sommozzatori in servizio locale, con l’ausilio dell’unità MIZAR-LM 1799 (unità uso in conto proprio);

 

VISTO

il Decreto della Marina Mercantile in data 13.01.1979, relativo all’Istituzione della categoria dei sommozzatori in servizio locale;

 

VISTA

la Legge 24.03.2012, n. 27, “Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto Legge 24.01.12, n.1, recante disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività”, il quale all’art. 16, comma 2 dispone che le attività di cui all’articolo 53 del D.P.R. n. 886/1979 siano svolte secondo le normative vigenti e le regole di buona tecnica di cui alla normativa UNI 11366;

 

VISTO

il Decreto Legislativo 09.04.2008, n. 81, “Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”;

 

VISTI

gli articoli 17, 30, 68 e 81 e del Codice della Navigazione, nonché l’art. 59 del relativo Regolamento di Esecuzione (Parte Marittima),

 

RENDE NOTO

 

che il Comune di La Maddalena, avvalendosi del personale sommozzatore di cui in premessa, a partire dal 25.06.2014 e sino al 03.07.2014, effettuerà una serie di interventi tecnico-subacquei mirati all’installazione ed alla messa in sicurezza di apposite trappe per l’ormeggio delle imbarcazioni da diporto presso località Cala Balbiano, come meglio indicata nell’allegato stralcio planimetrico, parte integrante della presente.

 

ORDINA

 

Articolo 1

A partire dalla data odierna e sino al 03.06.2014, è da ritenersi interdetta la navigazione, l’accesso, la sosta, il transito ed ogni altra attività subacquea in genere all’interno dell’area di cui al rende noto ed entro un raggio a mare di 100 metri dalla stessa.

Articolo 2

I contravventori alla presente Ordinanza, salvo che il fatto non configuri un diverso e/o più grave illecito, saranno perseguiti ai sensi degli art. 1164 del Codice della Navigazione.

Articolo 3

È fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e far osservare la presente Ordinanza, la cui pubblicità verrà assicurata mediante affissione all’albo di questa Capitaneria ex art. 59 del Regolamento di Esecuzione al Codice della Navigazione, comunicazione agli organi di informazione, invio ai soggetti interessati e pubblicazione sul sito internet: www.guardiacostiera.it/lamaddalena/ordinanze.

 

La Maddalena, 24.06.2014

 

Firmato in originale

IL COMANDANTE

Dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera de La Maddalena riceviamo e pubblichiamo.

 

CAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA

Loc. Punta Chiara, sncCAPITANERIA DI PORTO LA MADDALENA

 

Comunicazioni:

Con ordinanza n. 55/14 del 06.06.2014, la Capitaneria di Porto de La Maddalena ha pubblicato:

Attività addestrative notturne e diurne nelle acque dell’Arcipelago della Maddalena nei giorni tra il 08.06.2014 e il 28.06.2014, dalle ore 08.00 in avanti.

 

Per ragguagli, informazioni e modulistica si prega volersi collegare al sito:

 

http://www.guardiacostiera.it/lamaddalena/

 

oppure collegarsi al numero 0789 730632, oppure al fax 0789 731020.

 

Dall’associazione Reazione Giovanile riceviamo e pubblichiamo

Una giornata diversa dal solito. I giovani maddalenini hanno comprato tantissimi fiori colorati e li hanno piantati nelle aiuole, ormai  vuote da anni, del  lungo mare Medaglie d’oro.

La lodevole iniziativa è stata organizzata dall’associazione Reazione Giovanile, gli iscritti al movimento hanno lanciato il tam tam sui social network e tra i conoscenti per fare un bellissimo regalo al paese.

L’iniziativa è stata simpaticamente chiamata “effetto Fasolino” nasce su proposta di alcuni iscritti al movimento di Reazione Giovanile che il primo maggio si sono recati in escursione proprio a Golfo Aranci rimanendo piacevolmente colpiti dai colori e dalla cura del verde pubblico.

«Sono orgoglioso di questa iniziativa ed in particolar modo dei giovani promotori» interviene il presidente Fabio Lai «l’iniziativa è esortazione ma anche condivisione, per questo abbiamo pensato di svolgere l’evento in un luogo di grande affluenza nel cuore di La Maddalena.

“È importante – continua Lai – che nei contesti urbani ci sia il giusto equilibrio tra cemento e aree verdi”. “Per noi di Reazione Giovanile non è un’utopia, come dimostrano le nostre numerose iniziative ambientali che abbiamo espletato”.

“È fondamentale – prosegue – compiere gesti di questo genere impiegando tutti gli spazi disponibili, soprattutto quelli inutilizzati e che troppo spesso vengono abbandonati al degrado”.

“La distanza fra la politica delle parole e quella dei fatti è ancora troppo lontana un vuoto che colma di sfiducia la vita dei cittadini; noi non siamo più disposti ad attendere, non ci fermeremo e continueremo ad espletare iniziative in altre zone del paese cercando di coinvolgere più cittadini possibile al fine di rendere la nostra isola sempre più accogliente e vivibile.

Non siamo favorevoli alla politica delle lettere e delle parole a noi piace la politica dei fatti. Segnalare i problemi di una città è facile, non bisogna essere politici per farlo, sono davanti agli occhi di tutti per questo ci vogliamo diversificare proponendo ed attuando soluzioni.

“A pasquetta e l’uno maggio, a differenza di altre città, ci siamo fatti trovare impreparati ad accogliere i turisti dal punto di vista del decoro urbano. Siamo consapevoli che tale dovere spetta alle varie amministrazioni ma non è nostra intenzione criticare. Al contrario abbiamo espletato l’ennesimo gesto concreto di sensibilizzazione dell’opinione pubblica su temi di estrema importanza come quello del decoro di un paese. Lo so, sono piccoli gesti ma anche questi fanno grande una città”.

 Immagine

Manifestazioni del 25 aprile

programma manifesto 25 aprile 2014

IL ROTARY CLUB LA MADDALENA-CAPRERA PER LE FAMIGLIE IN DISAGIO.  

 

La Maddalena, 4 aprile 2014.

 

Il Rotary Club La Maddalena-Costa Smeralda e quello di Aosta, assieme per sostenere le famiglie bisognose di assistenza in quanto colpite dalla devastante alluvione del 18 novembre scorso. Il 14 marzo il presidente del club gallurese Antonio Caria ha deciso le operazioni a favore di alcune famiglie segnalate dai volontari che ancora oggi pre4sidiano le zone colpite e sono quindi a contatto diretto con le necessità più impellenti. Tramite la collaborazione della ditta Lomar di Cala Saccaia e della Segheria Artigiana Gallura, sono stati consegnati elettrodomestici, legna da ardere, materiali edili per il risanamento delle case allagate e altri oggetti utili. Il Club di Aosta ha partecipato con un intervento di partenariato. I due Club stanno ora individuando altre famiglie da aiutare.

 

Messa del Malato (Comunicato della Parrocchia S. Maria Maddalena) del 07.02.2014

Parrocchia S. Maria Maddalena e Cappellania Ospedale Civile

La Maddalena

 

Lunedì 10 febbraio, vigilia della festa della Madonna di Lourdes, celebreremo a La Maddalena la Giornata del Malato, perché guardando a Cristo i malati trovino conforto, i sani siano più premurosi, gli operatori sanitari più efficienti.

Il momento centrale della Giornata sarà la Santa Messa celebrata dal nostro Vescovo Mons. Sebastiano Sanguinetti nella chiesa di S. Maria Maddalena alle ore 17,00.

Invitiamo a partecipare i malati che lo possano fare, insieme con i familiari, i medici e gli altri operatori sanitari, le autorità, le associazioni di volontariato e tutti i fedeli.

Dopo la Messa il Vescovo visiterà i malati dell’ospedale e della comunità alloggio “Padre Salvatore Vico” di Moneta.

 

 

Il cappellano dell’ospedale                               Il parroco di S.Maria Maddalena

       Don Paolo Piras                                                       Don Domenico Degortes                     

 

 

Immagine

Il piccolo Gabriele in braccio alla mamma e al papà

Il piccolo Gabriele in braccio alla mamma e al papà