Archivi tag: trasporti

Nuovi orari dei traghetti sino al 9 luglio

 

Orari dei traghetti sino al 09.07.2016

Varato il nuovo orario dei traghetti da e per La Maddalena. La validità dei nuovi orari è fissata sino al prossimo 9 luglio 2016.

Annunci

Conferenza dell’armatore Francesco Del Giudice

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Erano in parecchi, ieri pomeriggio a La Maddalena, raccolti nel salone del mototraghetto ‘Enzo D’ della compagnia Delcomar, i maddalenini, parenti, amici, conoscenti e marittimi, che hanno voluto presenziare alla conferenza stampa indetta dall’armatore Francesco Del Giudice nella sua prima uscita dopo che, due giorni fa, ha firmato a Cagliari l’atto con cui la sua compagnia subentra alla compagnia regionale Saremar quale assegnatario dei collegamenti marittimi secondari sull’isola di Sardegna. La convenzione con la Regione Sardegna gli affida infatti la gestione delle tratte da e per Carloforte, da e per La Maddalena, da e per Bonifacio (Corsica). Subentrerà in ‘servizio pubblico’ alla gestione sinora tenuta dalla Saremar. Del Giudice ha ringraziato della presenza di tanta gente, ha ringraziato la sua famiglia, ha ringraziato la famiglia della consorte “senza i cui apporti e la loro vicinanza non sei arrivato dove sono arrivato, e posso ancora guardare avanti”. Poi si è rivolto al pubblico. “Vorrei innanzitutto manifestare la nostra volontà di restare a La Maddalena per tanti prossimi anni con un’imprenditorialità quale deve esigere quest’isola. Ho fatto questo cammino con orgoglio di isolano vero. Ho pensato sempre alla mia comunità perché mi sento di dare tutto quello che posso per arrivare a un rilancio di un’economia oggi in affanno e asfittica, dato che non c’è più un economia ‘che tira’ e non possiamo pensare che persista questo stato di cose”. Parlando del suo passato ha ricordato gli anni difficili, seppur entusiasti degli inizi, le tante difficoltà incontrate, le diffidenze, le battaglie. “Debbo molto a mio suocero, Giovanni Battista Conte, di cui mi onoro di aver battezzato con il suo nome un mototraghetto, il ‘G.B. Conte’; devo molto a mia madre Anna che onorerò egualmente con il nome di una prossima nave che arriverà e si chiamerà ‘Anna Mur’. Ha ringraziato i suoi due procuratori, Gianfranco Atzeni per La Maddalena e Giacomo Simonetti per Carloforte, per il grande lavoro che hanno svolto in questi anni a favore della compagnia. Parlando del presente e dei programmi ha affermato: “Una delle cose che faremo subito sarà l’aumento del numero delle corse, che passeranno dalle 21 attuali a 25, così potremo venire incontro a coloro che hanno ragionevolmente obbiettato che il numero delle corse è troppo basso per una città come la nostra, e lo faremo anche nel periodo invernale”. Per rendere possibile l’adeguamento delle corse sarà ripristinato il terzo equipaggio. “Anche questo voglio che sia un segnale dal punto di vista economico. Quindi orari di lavori meno massacranti per i lavoratori della Saremar. Ci teniamo a questo. Abbiamo investito 15 milioni di euro proprio in vista dell’attenzione che vorremmo dare al lavoro, alla classe lavoratrice, alla gente”. Tariffe. Del Giudice ha chiarito che dal 2006 le tariffe da e per La Maddalena sono praticamente restate invariate. “Un unicum non registrato altrove – ha puntualizzato – tuttavia noi faremo qual cosina ancora: porteremo le tariffe residenti al ribasso, di pochi centesimi, ma è un segnale, come dicevo. La tariffa per i residenti, per viaggio, la porteremo a 1,30 euro, da 1,35 di oggi; la tariffa passeggeri non residenti la porteremo a 4,20 euro, dagli attuali 5,30. Le tariffe oggi in vigore per il trasporto merci saranno ribassate del 10% per tutto l’anno. Diminuiremo del 50% la tariffa oggi in vigore per il trasporto dei combustibili che passerà da 1.200 euro a viaggio a 600. La Saremar ci ha consegnato dei mezzi un po’ fatiscenti e avranno bisogno di un sostanziale restyling per renderle più pulite. Specie il ‘Maddalena’ che per me è un nome mitico!. Così sarà anche per ‘Isola di Santo Stefano’ e ‘Isola di Caprera’, e saranno rivisitate un po’ in questi 15 giorni che ci attendono. Vorremo dare uno stile diverso e più moderno, manterremo il sistema degli abbonamenti e dei miniabbonamenti, ma è il servizio e l’igienicità delle navi che deve assolutamente migliorare”. Personale. A chi gli ha rivolto la domanda se l’attuale personale in forza alla Saremar sarà mantenuto in forza sulla nuova compagnia, così ha risposto: “La società che prende il servizio deve assolutamente e prioritariamente assumere personale che la stessa Saremar metterà a disposizione della nuova armatoria, lo afferma il bando di gara. Penso che avremo prestissimo un incontro in Regione per ottenere un elenco del personale Saremar disponibile”. Sul problema egli ha ricordato come “già un anno fa” aveva assicurato la Regione e le OO/SS sindacali nazionali di categoria di essere nelle condizioni di poter assumere il personale ex Saremar disponibile. “D’altronde – ha concluso – quel personale porta con sé un’esperienza di eccellenza che io benissimo conosco. Loro saranno felici di lavorare con noi e noi saremo orgogliosi del loro lavoro”.

Nella serata di ieri, durante la conferenza stampa, è giunta una comunicazione dell’assessore ai trasporti regionale Massimo Deiana, che riportiamo, riguardante la definizione della tratta Santa Taresa-Bonifacio.

“Per garantire a regime i collegamenti tra Sardegna e Corsica abbiamo individuato un cronoprogramma che in tempi brevi stabilisca i percorsi necessari da sottoporre ad approvazione Comunitaria”. È quanto dice l’assessore dei Trasporti Massimo Deiana che oggi, accompagnato dal direttore generale della struttura Gabriella Massidda, ha partecipato a Parigi a un incontro con rappresentanti del governo francese e corso alla Mot, Mission Opérationnelle Transfrontalière, organismo istituzionale che si occupa di facilitare i rapporti transfrontalieri. Sino ad oggi le tratte tra le due isole erano gestite dalla Saremar attraverso un contratto di servizio. “La competenza in materia, trattandosi di traffico internazionale, è dello Stato e riguarda sia Roma sia Parigi – continua Deiana – tuttavia la Regione ha già da tempo aperto un confronto con la Corsica per accelerare il più possibile i tempi della stesura del nuovo bando che naturalmente dovrà tener conto del mutato scenario dopo l’uscita di scena della compagnia marittima sarda”. Dal primo aprile le rotte via mare tra Sardegna e Corsica saranno assicurate da operatori in libero mercato, “ma nella riunione odierna abbiamo convenuto che è necessario stabilizzare quanto prima collegamenti così importanti per entrambe le destinazioni, per i flussi sia commerciali sia turistici, attraverso l’imposizione degli oneri di servizio pubblico”, conclude l’assessore.

Consiglio comunale straordinario sui trasporti

Si terrà martedì prossimo, 22 ottobre, a partire dalle ore 11.00, nel salone comunale, un consiglio comunale apposito per discutere della situazione dei trasporti fra La Maddalena e Palau. Il presidente del consiglio comunale Andrea Bargone ha comunicato l’indizione dell’assemblea cittadina che contiene un solo punto all’o.d.g.: ‘La difficile e penalizzante situazione dei collegamenti marittimi fra La Maddalena e Palau’. Al consiglio, indetto in edizione straordinaria, sarà infatti presente l’assessore ai trasporti della Sardegna Massimo Deiana. Si discuterà dell’abbandono, avvenuto il 1° ottobre scorso, delle due compagnie di trasporto diurne Delcomar e La Maddalena Lines che stanno causando reiterate file di automezzi in entrata e in uscita dall’Isola, delle pressanti richieste di un intervento risolutorio della Regione Sardegna sul problema, in sintesi della necessità di potenziare le attuali 21 corse diurne della società regionale Saremar, oppure concedere a terze compagnie la possibilità di rientrare in linea sulla base di un incentivazione pubblica alle spese di gestione delle eventuali corse residuali.

Dalla Capitaneria di Porto riceviamo e pubblichiamo (sunto)

Ordinanza della Capitaneria di Porto n. 62/14

Il Comandante della Capitaneria di Porto de La Maddalena:

COMUNICA:

 

che il ‘Diving Mediterraneo’, il giorno 17.06.2014, nelle sole ore diurne, coordinerà lo svolgimento di  una traversata a nuoto delle Bocche di Bonifacio da parte della nuotatrice Bruwer Anneleen Carina, con partenza da Capo Pertusato (Corsica) e arrivo a Porto Quadro, Comune di Santa Teresa Gallura (OT). L’unità appoggio del ‘Diving Mediterraneo’ verrà contraddistinta dall’esposizione della bandiera “A” del Codice Internazionale dei Segnali Marittimi e dalla bandiera di segnalazione di subacqueo in immersione (bandiera rossa con diagonale bianca). Il tratto di mare che verrà interessato dalla manifestazione, limitatamente nelle acque di propria giurisdizione, è quello indicato nell’allegata cartina, parte integrante della presente Ordinanza.

 ORDINA :

 

Articolo 1. Il giorno 17.06.2014, nelle sole ore diurne, nel raggio di 100 metri dall’unità contraddistinta dai segnalamenti ottici, è vietato:

a) praticare la balneazione;

b) effettuare attività di immersione con qualunque tecnica;

c) svolgere attività di pesca di qualunque natura.

Articolo 2. In deroga a quanto disposto con l’art. 1, i traghetti impegnati sulla tratta Santa Teresa Gallura-Bonifacio e viceversa continuano a svolgere regolarmente la loro navigazione, ottemperando a quelle che sono le norme contenute nel Regolamento Internazionale per prevenire gli Abbordi in Mare (COLREG 72). Inoltre, non sono soggette agli obblighi dello stesso le unità appoggio facenti capo all’Organizzatore, i mezzi navali della Guardia Costiera, delle Forze di Polizia e Militari in ragione del loro ufficio.

Articolo 3. Le unità in navigazione a distanza inferiore ai 200 metri dal natante appoggio devono procedere alla minima velocità di manovra, valutando l’eventuale adozione di misure aggiuntive suggerite dalla buona perizia marinaresca al fine di prevenire situazioni di potenziale pericolo.

Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito:

http://www.guardiacostiera.it/lamaddalena/

Digressione

ORDINANZA n. 11 del 27/05/2014   IL RESPONSABILE DEL CORPO POLIZIA LOCALE   PREMESSO che dal 03/06/2014 al 11/06/2014 nel Comune di La Maddalena, con il patrocinio gratuito dell’Ente, verranno effettuate le riprese di un film per la televisione di … Continua a leggere

Comunicato all’utenza della Saremar

Comunicato all’utenza Saremar

Dalla società Moby riceviamo e pubblichiamo

MOBY POTENZIA I COLLEGAMENTI PER LA SARDEGNA

 

Milano, 14 aprile 2014 – La bella stagione è ormai arrivata ed è più facile soddisfare il desiderio di un break per godersi il primo sole, grazie ai collegamenti di Moby diretti in Sardegna, che si intensificano a partire da questo mese con corse diurne veloci da Livorno e Civitavecchia per Olbia.

Sarà così possibile approfittare delle vacanze pasquali e dei successivi ponti festivi per partire alla volta della splendida isola, scegliendo anche tra i trasferimenti in diurna predisposti da Moby proprio nei giorni festivi. Le corse diurne, operate da confortevoli traghetti, permettono di raggiungere velocemente la destinazione in circa 6.5 ore da Livorno e in sole 5 da Civitavecchia, e prevedono una programmazione pensata appositamente per venire incontro alle preferenze dei viaggiatori, con trasferimenti in orari comodi ma utili per godersi al meglio i giorni di soggiorno.

Per il periodo primaverile Moby riserva inoltre vantaggiose tariffe, a partire da 33.05 euro a persona per la tratta Livorno-Olbia e da 34.63 euro per Civitavecchia-Olbia.

 Successivamente, dalla fine di maggio, sulla linea Livorno-Olbia, al regolare operativo di partenze in notturna, si affiancheranno i collegamenti quotidiani in diurna, con partenza alla mattina e ritorno al pomeriggio, effettuati dalle navi Moby Aki e Moby Wonder. Le tariffe su questa tratta per persona partono da 33.05 euro.

 Per chi invece vuole raggiungere Olbia da Civitavecchia, le navi Moby Aki e Moby Wonder continueranno a effettuare collegamenti veloci in diurna fino al 4 maggio. Successivamente, a partire dal 29 maggio, le corse avranno frequenza giornaliera. Il collegamento prevede una partenza pomeridiana verso l’isola e una mattutina di ritorno, sempre della durata di 5 ore. È possibile prenotare e approfittare delle migliori tariffe, a partire da 42.63 euro a persona.

 Con Moby la vacanza comincia già in viaggio, grazie ai numerosi servizi e comfort a disposizione dei passeggeri sulle navi, tra cui piscina con solarium e bar, show lounge, boutique e una vasta scelta di ristoranti e servizi di ristorazione. Attenzione particolare è dedicata alle famiglie, che possono usufruire di aree attrezzate per i più piccoli, dove potranno giocare in tranquillità e sicurezza, mentre mamma e papà si concedono momenti di relax.

 Per maggiori informazioni e per prenotare il proprio viaggio visitare il sito Internet della Compagniawww.moby.it

 

Digressione

L CONSORZIO SARDEGNA TURISMO SERVIZI INSIEME A MOBY PER SOSTENERE IL SETTORE IN SARDEGNA   In arrivo tariffe e pacchetti agevolati Milano, 17 marzo 2014 – Moby annuncia di aver stretto un’importante alleanza con Confcommercio-Federalberghi, Assoturismo-Confesercenti, Confindustria e Confapi – tutti insieme soggetti … Continua a leggere

Trasporti: Lotta contro l’isolamento

LA MADDALENA. I sindacati spiegano in una nota i motivi della protesta

Oggi marittimi Saremar in sciopero: «Più corse»

LA MADDALENA Le segreterie provinciali sindacati marittimi di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Federmar e Ugl hanno trasmesso un comunicato sullo sciopero generale di oggi del personale della Saremar. Rammaricandosi dei disagi causati, i sindacati specificano che l’obiettivo è quello di «voler garantire alla comunità maddalenina una vera continuità territoriale che garantisca anche nel periodo invernale una frequenza dei collegamenti che copra l’intera giornata». In pratica si chiede la «restituzione al vettore pubblico Saremar delle sette corse abolite nel 2006, con l’utilizzo di un ulteriore equipaggio». Ciò garantirebbe il godimento pieno del diritto alla continuità territoriale per una comunità sinora penalizzata, e una prospettiva occupazionale ai tanti marittimi sbarcati dalle compagnie private, restituendo loro un posto di lavoro. «Questa nostra battaglia – continua il comunicato – ha prodotto già un notevole risultato: la Commissione Regionale Trasporti ha approvato una risoluzione che impegna l’Assemblea Regionale a ripristinare le sette corse sottratte alla Saremar, con il reclutamento di un terzo equipaggio, di adottare per tutti i sardi il regime tariffario applicato ai soli residenti delle isole». L’aumento delle corse e l’adozione della nuova tariffazione agevolata, se sarà attuata velocemente, è una delle poche buone notizie che hanno raggiunto la comunità.

Francesco Nardini

28.10.2013

Autunno in isolamento

LA MADDALENA. Da ottobre restano solo Saremar e DelcomarImmagine

Da oggi 23 corse in meno e 45 disoccupati in più

 

LA MADDALENA Da oggi l’isola perderà una fetta notevole della propria continuità territoriale. A gestire le corse fra La Maddalena e Palau e viceversa resteranno soltanto la compagnia a capitale pubblico Saremar e la Delcomar. Spariranno ben 23 corse che sino a ieri erano gestite dalla società Ngi e dalla società Enermar. In parole povere l’utenza isolana perderà il 33% delle corse che sono state in vigore dal 1° aprile scorso. Nonostante le lettere dell’amministrazione civica all’assessorato regionale e le denunce della stampa le due compagnie abbandonano la tratta perché «in inverno non è remunerativa». Ossia: niente aiuti pubblici, niente corse. In effetti una corsa andata e ritorno da e per Palau può costare globalmente anche 1.300 euro. A gestire le corse residuali resterà solo la Delcomar con 11 corse giornaliere. «È stata una nostra scelta fare il servizio invernale – ha dichiarato il procuratore Gianfranco Atzeni – a vantaggio esclusivo della comunità sia in termini di servizio all’utenza che di posti di lavoro diretti e d’indotto». I posti di lavoro sono infatti la nota più dolente di questa situazione, le due compagnie uscenti, infatti, lasceranno a terra non meno di 45 persone fra lavoratori direttamente impiegati ed indotto: un’ennesima tegola sull’economia isolana. Se non ci saranno novità le due compagnie ritorneranno a La Maddalena il 1° aprile del 2014.

Francesco Nardini

01.10.2013